Tour in TANZANIA

NESSUNA PROMOZIONE ATTUALMENTE IN CORSO

Un viaggio in Tanzania regala emozioni uniche. L’Africa del nostro immaginario, tutti i profumi, i colori, gli animali, la selvaggia natura che popola la nostra fantasia e che qui ci appare davanti agli occhi in Tanzania, offrendoci un soggiorno indimenticabile in un luogo che è molto più di una vacanza. La riservedella Tanzania sono fra le più ricche e numerose del mondo. I laghi sono fra i più belli e suggestivi dell'Africa: il Tanganica, il Victoria Nyanza e il Nyasa. Altre bellezze naturali che lasciano senza fiato sono il cratere del Ngorongoro e il Kilimanjaro. Ma c’è un ingrediente che rende questi luoghi ancora più speciali: le spiagge bianchissime, il mare color smeraldo e la vegetazione rigogliosa delle tante isole della costa, come i paradisi naturali di Mafia e Pemba e la leggendaria Zanzibar, parte anch'esse della Tanzania. 

Perché andare in Tanzania

  • Per vedere il cratere del vulcano Ngorongoro, nel quale vivono migliaia di grandi animali selvatici
  • Per vedere il parco del Serengeti dove, tra la fine di maggio e i primi di giugno, quasi due milioni di erbivori migrano verso i verdi territori del Kenya, seguiti dai temibili predatori
  • Per vedere il panorama che si gode dal Kilimanjiaro, la montagna più alta dell'Africa (5.895 metri) dalla cima perennemente innevata. L'impresa è tutt'altro che impossibile!
  • Per vedere da vicino ippopotami, coccodrilli, aquile pescatrici, leoni e ghepardi che stanno sulle rive del fiume Rufiji, nella riserva Selous
  • Per conoscere Zanzibar. Un nome mitico che evoca atmosfere da Mille e una notte, per un'isola che non delude neppure i viaggiatori più smaliziati. La città storica è stata classificata dall'Unesco patrimonio dell'umanità

"La Tanzania rappresenta l'immagine mitica dell'Africa nel cuore di ogni viaggiatore"
Terra di pianure, laghi e monti con una stretta e bassa fascia costiera, la Tanzania è il paese più esteso dell'Africa orientale e ospita alcune delle riserve più grandi del mondo. Il Serengeti, confinante con il Masai Mara, con i suoi quasi 15.000 kmq di distese di erbe basse e savana, punteggiata dalle caratteristiche acacie ad ombrello, è il più famoso parco della Tanzania ed è il maestoso palcoscenico delle grandi migrazioni stagionali degli erbivori. Nelle immense pianure del parco, quasi del tutto prive di alberi, vivono milioni di ungulati in costante movimento alla ricerca di pascoli, sotto lo sguardo rapace di ogni sorta di predatori: è veramente uno degli spettacoli più incredibili a cui si possa assistere e il numero di animali coinvolti in questa migrazione sfida l'immaginazione umana. Il cratere del Ngorongoro è stato paragonato all'arca di Noé e al giardino dell'Eden: in questo enorme parco vivono infatti in perfetto equilibrio numerosissime specie animali. Sul bordo del cratere lo spettacolo che appare è straordinario, mentre al centro dell'immensa verde pianura sottostante si scorge un grande lago rosa abitato da un'immensa colonia di fenicotteri. Altro paradiso naturale è il Lago Manyara, dichiarato parco nel 1960, questo territorio è un misto tra savana e giungla tropicale e rappresenta un vero santuario per migliaia di splendidi uccelli. Il nome del lago deriva dalla parola "Manyara", una pianta che i Masai utilizzano per costruire i loro villaggi e che cresce abbondante in quest'area. Nella parte sud della Tanzania, si trovano zone ancora inesplorate e selvagge. I parchi del Selous e del Ruaha regalano paesaggi diversissimi, un vasto e sperduto angolo di natura selvaggia ancora intatto e fuori dallo scorrere del tempo dove scoprire la vera anima dell'Africa.

"Un intreccio di cultura persiana, araba ed africana custodito gelosamente nelle isole di Zanzibar, Mafia e Pemba"
Zanzibar, piccolo gioiello dell'Oceano Indiano, è la maggiore delle tre isole che fanno parte dell'arcipelago. Grazie alle sue meravigliose bianche spiagge costeggiate da palme e bagnate da un mare cristallino ricco di coralli, Zanzibar è il luogo ideale per riposarsi dopo un intenso safari o semplicemente per trascorrere una vacanza romantica in pieno relax. Quest'isola leggendaria vanta un ricco patrimonio culturale, testimonianza di un passato travagliato che ha visto il susseguirsi di svariate popolazioni come fenici, egiziani, arabi, indiani, cinesi ed inglesi. Conosciuta invece come "il giardino degli dei" e rinomata per la presenza delle ormai rarissime tartarughe verdi, Pemba è un vero paradiso tropicale. Le splendide spiagge e la bellezza dei fondali sottomarini, arricchiti da barriere coralline intatte, ne fanno il luogo ideale per la pesca sottomarina e le immersioni. Ultima dell'arcipelago è Mafia, un'isola remota fuori dalle rotte commerciali e in un certo senso anche fuori dal tempo e dal turismo di massa, caratterizzata da splendidi fondali marini, ricchi di pesci di ogni specie e coralli fra i più belli dell'Oceano Indiano e per questo motivo è protetta dall'Unesco come patrimonio mondiale dell'umanità.