ANTILLE FRANCESI

Tour in ANTILLE FRANCESI

NESSUNA PROMOZIONE ATTUALMENTE IN CORSO

Un viaggio alle Antille Francesi porta ad uno stretto braccio di mare che separa la Grand-Terrea est dalla Basse-Terre a ovest, consegnando alle due maggiori isole della Guadalupa una originale forma a farfalla. Insieme a Martinica, altre cinque isole fanno parte di questo paradiso tropicale nel cuore delle Antille: La Désirade, Marie-Galante,Les Saintes, Saint-Martin e Saint-Barthélemy. Siamo al centro di un universo protetto, dalle vivaci mescolanze etniche, dove la natura domina incontrastata. St. Barth, nota anche come “la Manhattan- sur-mer”, è la località invernale degli straricchi, dove i negozi sono sommersi di Chanel e champagne. St. Martin è divisa in due: la parte olandese per una vacanza all’insegna del divertimento, mentre nella capitale francese Marigot si respira un’atmosfera tranquilla, di relax, di charme tipicamente francese, con il profumo delle baguettes, la piazza del mercato, i suoi caffè all’aperto e ristoranti di alta cucina internazionale. 

Perché andare nelle Antille Francesi

  • Per spezzare l’inverno europeo. Infatti il periodo migliore per trascorrere una vacanza alle Antille Francesi va da gennaio ad aprile, proprio quando le temperature nel vecchio continente sono più rigide
  • Per la comodità. Per raggiungere le Antille Francesi non è necessario alcun passaporto, visto o cambio valuta; basta semplicemente la carta d’identità valida per l’espatrio e si può tranquillamente prelevare agli sportelli delle banche
  • Per vistare la “terra delle splendide acque”: è questa la traduzione letterale di “Karukera” nome locale di Guadalupa. La bellezza delle sue distese di sabbia fina ha fatto sì che quello che in passato era un piccolo villaggio di pescatori sia diventato oggi un’attrezzata meta turistica dotata di tutti i comfort
  • Per godersi uno splendido paesaggio variegato: si pensi all’isola di Martinica le cui coste sono varie e sempre spettacolari e il cui interno è dominato dal vulcano Pelée alto fino a 1.400 m, da immense distese di canna da zucchero e dalla selvaggia foresta tropicale. Altrettanto selvaggia è lapenisola di Caravelle caratterizzata da un irresistibile fascino primitivo
  • Per venire a contatto con la gioiosa cultura creola assistere al carnevale di Martinica e apprezzare il rum locale