INDONESIA

Tour in INDONESIA

NESSUNA PROMOZIONE ATTUALMENTE IN CORSO

Mari blu, vulcani suggestivi, foreste e spiagge dorate: questo ecco in poche parole la descrizione di un viaggio in Indonesia. Più di 13.000 isole compongono questo immenso arcipelago, che vanta autentici paradisi capaci di accendere le fantasie più esotiche. La celebre Bali, l’isola degli Dei, con la sua profonda spiritualità, meta prediletta di un turismo ricercato e alternativo, o come Sulawesi, che per la forma bizzarra e l’incredibile bellezza, viene anche paragonata ad un’orchidea. Ma in tutte le isole a dominare sono gli affascinanti contrasti tra le trasparenze del mare, i colori di una vegetazione rigogliosa, le vestigia di antichi monumenti e le centinaia di templi vestiti a festa. Un altro motivo che rende l'Indonesia una meta così ambita dai viaggiatori di tutto il mondo è la popolazione affabile e cortese: una vacanza a Balie in Indonesia lascerà certamente un ricordo indelebile nella vostra memoria. 

Perché andare in Indonesia

  • Per vivere una vacanza al mare senza paragoni, fra spiagge attrezzate, come Kuta a Bali, e atolli selvaggi, come Gilli Island
  • Per visitare i grandiosi templi di Bali e il Borobudur di Giava
  • Per immergersi nella cultura di un popolo gentile e multietnico
  • Per passeggiare in mezzo alle verdi risaie delle isole
  • Per assistere ad uno degli spettacoli tradizionali accompagnati dalla dolce musica indonesiana

"Una natura tropicale dalla bellezza maestosa che alterna mari blu, vulcani suggestivi, foreste e spiagge dorate"
L'arcipelago indonesiano, con più di 13.000 isole, è caratterizzato da una natura tropico-equatoriale suggestiva che alterna acque cristalline, vulcani, foreste, spiagge dorate, resti di antichi monumenti e centinaia di templi vestiti a festa. L'isola di Lombok, il cui nome significa "sincero", è rinomata per le spiagge bianche deserte e la campagna rilassante dominata dallo spettacolare vulcano del Mount Rinjani. Situata ad est di Bali, vanta interessanti complessi archeologici come i templi di Pura Meru e Narmada, antica residenza principesca sull'acqua. Al largo della costa settentrionale di Lombok, con solo 8 km di circonferenza, Gili Trawangan è la più grande, e senza dubbio la più bella, di un piccolo arcipelago di tre isole coralline. In origine solo villaggio di pescatori, è una piccola perla con spiagge idilliache, circondata da banchi di corallo e meravigliosi fondali. Sull'isola non ci sono auto: ci si muove a piedi, in mountain bike o a bordo di un cidromo, una piccola carrozza trainata da un cavallino. Nusa Penida, la più piccola Nusa Lembongan e la minuscola Nusa Ceningan sono tre isole incontaminate a sud di Bali. Nusa Lembongan, incantevole con la sua natura rigogliosa e le sue tranquille spiagge bianche contornate da mangrovie e bagnate da un mare cristallino, è un vero e proprio paradiso per gli amanti del surf. Situate in posizione strategica per l'esplorazione dei meravigliosi fondali dell'arcipelago di Bunaken, Manado e Siladen sono caratterizzate da bellissime spiagge dorate di origine vulcanico-corallina e da una barriera corallina vibrante di colori. Sulawesi è una splendida isola dalla forma bizzarra che, unitamente alla bellezza della sua natura, le ha valso il paragone con un'orchidea. Offre un paesaggio variegato e affascinante: risaie a terrazza, foresta tropicale, montagne scoscese, laghi e magnifiche spiagge.

"Un viaggio fra natura e antiche tradizioni"
In passato chiamata Celebes, Sulawesi è una splendida isola dalla forma bizzarra che offre un paesaggio variegato: risaie a terrazza, foresta tropicale, montagne scoscese, laghi e magnifiche spiagge. Nel miscuglio di razze e tribù che caratterizza l'isola, particolarmente affascinante è il gruppo etnico dei Toraja, le cui usanze funebri hanno resistito anche all'opera di evangelizzazione da parte di missionari cristiani. La cerimonia più importante nella cultura toraja è il tomate (funerale), avente lo scopo di impressionare gli dei affi nché il defunto interceda presso di loro a favore dei membri della sua famiglia ancora in vita. Durante i riti funebri vengono sacrificati numerosi bufali, il cui numero viene stabilito a seconda dell'età e del ruolo sociale del defunto e che, una volta macellati, vengono cucinati e serviti agli ospiti. I Toraja celebrano solitamente due funerali presso siti funebri chiama tirante: uno subito dopo la morte e un altro, che può durare parecchi giorni e coinvolgere molti ospiti e turisti, dopo il periodo di tempo necessario per i preparativi.

"Natura selvaggia e spiritualità"
Con una popolazione che costituisce più del 50% di quella dell'intera Indonesia, Java rappresenta il fulcro della vita politica ed economica dell'arcipelago. Nonostante la rapida modernizzazione, l'isola è caratterizzata da un paesaggio di straordinaria bellezza: dai vulcani ancora attivi del leggendario "anello di fuoco" e la foresta tropicale ricca di magia e suggestione, alle scogliere frastagliate e le spiagge sabbiose del sud, alle isole tropicali ancora poco conosciute del nord. Quest'isola selvaggia ricca di storia, che Marco Polo ha definito "il giardino dell'Eden", è nota per i quattrocento templi induisti appartenuti alla potente dinastia Mangiapait e il tempio buddista del Borobudur, costruito intorno all'anno 1000.