Tour in VIETNAM

NESSUNA PROMOZIONE ATTUALMENTE IN CORSO

La ricchezza di una civiltà unica, i paesaggi straordinari, un popolo colto e cordiale: ecco alcuni dei volti del Vietnam che lasciano senza fiato. Un viaggio in Vietnam è una gioia per gli occhi: il verde delle foreste pluviali e delle risaie, punteggiate dai cappelli a cono delle donne al lavoro, le spiagge bianche e le catene montuose all’orizzonte, si sposano con la ricchezza di una civiltà unica e con le testimonianze culturali e religiose di un grande passato. Il Delta del Fiume Rosso a nord, il Delta del Mekong a sud e l’intera fascia costiera costellata da verdi risaie racchiudono città incantevoli come Hue e Hanoi, i fasti dell’anticaSaigon, tranquille località balneari e piccoli e colorati villaggi di pescatori. 

Perché andare in Vietnam

  • Per visitare le tombe Nguyen, gli ultimi imperatori del paese navigando sul Fiume dei Profumi
  • Per esplorare l’intricata rete di canali del delta del Mekong, con i suoi giardini e mercati galleggianti
  • Per vedere le tremila isole nel Golfo del Tonchino, piccoli gioielli di terra e acqua
  • Per non dimenticare gli orrori della guerra entrando a Cu Chi, la città sotterranea dai guerriglieri Vietcong

"I "Nove draghi del Mekong", secondo la leggenda, sono i bracci del delta di questo immenso fiume che scorre lento tra le magie d'oriente"
l leggendario tempio nella giungla cambogiana di Angkor, la nobile e immutabile eleganza dell'ex capitale del Laos, Luang Prabang, i tramonti da cartolina delle foreste tailandesi attorno a Ubol Ratchatani, la struggente malinconia del delta a sud di Ho Chi Minh: non c'è fiume al mondo entrato nell'immaginario occidentale come il Mekong, il Fiume Madre. Navigabile solo per alcuni tratti e nella parte terminale, attraversa una vasta regione di pianure, risaie e montagne, stretta tra Cina e India ma distinta da entrambe, popolata da settanta milioni di persone e da cento gruppi etnici. Chiamato il "Potente Mekong", definisce confini nazionali, costituisce la principale via di trasporto e fornisce l'irrigazione per i campi di riso, le coltivazioni di verdure e i laghi per la pesca. Il viaggio intrapreso dal fiume Mekong è un viaggio fatto di storia attraverso Cina, Myanmar, Laos, Cambogia, Thailandia e Vietnam. Non lontano da Chiang Mai, il Mekong si tuffa nel Laos e scorre maestosamente tra le lussureggianti foreste, attraverso la bellissima e antica capitale Luang Prabang e la nuova capitale Vientiane costituendo l'unico trasporto per la popolazione ed i prodotti locali. Lasciandosi i magici paesaggi cambogiani alle spalle, il fiume attraversa placidamente il Vietnam. La popolazione lo chiama Cuu Long o "Nove Draghi": è qui infatti che il Mekong forma una dozzina di piccoli fiumi che danno forma al Delta, un suggestivo labirinto di oltre 4.000 chilometri di canali. È meraviglioso attraversare questi corsi d'acqua, osservando villaggi e risaie in silenzio, spinti lentamente dalle barche a remi, ritrovarsi immersi nell'atmosfera singolare degli affollatissimi mercati galleggianti o attraversare le loro acque in equilibrio sui caukhi, i "ponti delle scimmie", ponti pedonali sospesi, di altezza variabile dai 2 ai 10 metri, costruiti con tronchi irregolari e canna di bambù